Radiose, ariose, azioni

Domenica 30 ottobre a Gioi il secondo appuntamento del 2016 di Radiose Azioni, festival eco sostenibile di promozione all’ascolto: perfomance, visita guidata e jazz in Piazza Castello a Gioi (Sa).

Che cos’è e perché

Un’idea semplice, eppure raffinatissima e urgente, quella che nutre il festival: riappropriazione e riqualificazione di luoghi abbandonati attraverso il meccanismo dell’ascolto. Sì, perché in un territorio come quello cilentano, molto vasto e frammentato, in cui i luoghi di interesse sono molteplici e spesso microscopici, in cui tante sono le aree pregiatissime dal punto di vista ambientale e paesaggistico, moltissimi i siti di interesse storico e archeologico, l’abbandono dalla memoria e dall’interesse, ha vinto sulla cura e la conservazione.
Il risultato è stato un paesaggio di luoghi del passato e del presente coperti di rovi, un cimitero di incuranza. Prendersi cura di alcune aree di particolare interesse storico e naturalistico del territorio cilentano, ripulendole da erbacce e rifiuti, ridare loro dignità e prepararle ad accogliere eventi culturali eco sostenibili e a impatto zero è la via alternativa proposta dal Festival come esito di diverse “Azioni” che mirano a favorire l’ascolto nei suoi molteplici significati. L’obiettivo è creare i presupposti culturali per invertire la tendenza e favorire la capacità di ascolto per i luoghi, le parole, i suoni e i corpi che troppo spesso restano senza voce e rischiano di essere dimenticati; saper ascoltare e rendersi partecipi, rendersi utili per il territorio in cui si vive e per esprimere al meglio un’idea di comunità.

Dove e quando

Dopo la tappa di luglio negli scavi della Civitella con il concerto per pietra sonora di Luigi Berardi, la meditazione guidata a cura di Ciliento Scetate e la visita guidata nell’area archeologica, la terza edizione del festival si terrà a Gioi. 
Le attività di pulizia, previste per venerdì 28 e sabato 29 e coordinate con il comune di Gioi, la Soprintendenza dei Beni Culturali di Salerno e le numerose associazioni locali che partecipano all’iniziativa, riguarderanno una parte del Percorso delle Mura così da ospitare domenica 30 incursioni di danza, musica e racconto storiografico.
Domenica 30 alle ore 10:00 si parte con la perfomance dal titolo “Sospensioni”, a cura della coreografa e danzatrice Mena Rusciano e la musicista Rosanna Salati; si proseguirà con la visita guidata del Percorso delle Mura con l’architetto Ernesto Bianco, e poi in piazza castello si darà spazio al concerto del duo Caterina Palazzi (contrabbasso) e Antonio Raia (sax), due musicisti italiani tra i più importanti della scena jazz contemporanea. Al termine del concerto inoltre, si terrà una sessione di meditazione e yoga condotta dalla maestra Pina Oricchio. 
Tutti gli eventi sono accessibili (ad eccezione della visita guidata), gratuiti e si svolgono senza corrente elettrica e senza amplificazione; l’evento si terrà anche in caso di pioggia nell’antico Convento di San Francesco.

Per saperne di più
www.radioseazioni.org
www.facebook.com/radioseazioni

2 Commenti per Radiose, ariose, azioni

  1. certaqinly like your website but yoou have to test the spelling on sevceral of yur posts.
    Many of them are rfe with spellibg issues and I to find it
    very troublesome to inform the truth onn the other hand I’ll surely come again again.

  2. Stone Jana ha detto:

    If уou desire to gett a ցood deal from tһis paragraph
    tһen you hаνe to apply these techniques tօ yoսr won weblog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.